Forti emozioni, passione sfrenata per le auto più belle in circolazione, legata alla voglia di viaggiare e al puro divertimento.

Questa è la Gumball Rally, percorsi sempre diversi che ha coperto viaggi fatti di 3000 miglia (quasi 5000 km) da percorrere in una settimana in giro per tutto il mondo.

Per festeggiare il ventesimo anniversario, (la prima partì infatti nel 1999) Maximillion Cooper fondatore e CEO della Gumball 3000 Entertainment group ha deciso di partire da Londra e di arrivare fino a Tokyo.

La data di partenza è domani 4 agosto da Covent Garden. A ora di pranzo incominceranno a posizionarsi le cento macchine da sogno ed i loro equipaggi. Automobili speciali "wrappate" con numeri e sponsor, tutte potentissime e lucenti, sembrerà di essere letteralmente nel paese delle meraviglie. Ferrari, Porsche, Lamborghini, Bentley, Aston Martin, Rolls Royce, BMW, Audi, Mercedes, Morgan, ci sarà anche una KTM X-bow, e il team Alfa con le potenti Stelvio e Giulia Quadrifoglio in una livrea color viola metallizzato.  

Non mancherà neanche una De Lorean DMC 12 trasformata in "Time Machine" per omaggiare il film "Ritorno al Futuro".

Il primo giorno sarà tranquillo e legato al first party di inaugurazione nella metropoli Londinese.

La mattina seguente il 5 agosto alle 11:30 ci sarà lo start e le 3000 miglia della Gumball incominceranno ad essere percorsi.

Il viaggio porterà tutti i gumballers dal Regno Unito (passando dall'Euro tunnel) alla Francia arrivando a Chantilly. 

Come ogni fine giornata i piloti e viaggiatori verranno "curati" con party a tema e coccolati in alberghi 5 stelle lusso.   

La mattina seguente si riparte direzione Italia..! il 6 di agosto infatti la Gumball 3000 e i suoi bolidi saranno ospitati nella cornice meravigliosa del Castello sforzesco di Milano (dovrebbero arrivare intorno alle 19). Il party serale per l'occasione sarà organizzato al Just Cavalli immerso nel parco Sempione.

La mattina seguente si ripartirà in direzione di Bologna dove i mezzi da sogno verranno ospitati in giganteschi aerei container, per volare verso il sol levante.

Dopo la pausa volante si atterrerà quindi a Osaka, poi Kyoto, Nanao (guardati dal monte Fuji) ed infine il 12 di agosto il percorso si concluderà a Tokyo per la festa finale.

Non essendo una corsa vera e propria, prima dell'inizio di ogni edizione della Gumball (che nello slang identifica le gomme "soft" usate nelle prove di qualifica di una gara) MR Cooper ricorda sempre a tutti i partecipanti il rispetto delle regole, visto che si "corre" su strade comuni.

La Gumball 3000 negli anni ha attratto sempre più partecipanti famosi e non, come non ricordare David Hasselhoff e la sua Supercar, o il pilota e campione di Formula 1 Lewis Hamilton. Perché oltre al puro divertimento di guidare e di viaggiare e di condividere aneddoti e ricordi, è diventata un "motore di beneficenza". Infatti da tempo è legata a tante fondazioni per l'istruzione e la cura dei più deboli. Tra le tante che vi partecipano con donazioni ci sono la fondazione di Tony Hawk (campione del mondo di skate) e The Nelson Mandela Children's fund Uk.

Motivo in più per lodare questo tipo di manifestazioni, che oltre a far divertire fa del bene nel senso più positivo della parola.