Dal cuore della Motor Valley arriva un altro felino di razza. Ares Panther sta ultimando i test su strada, si tratta della supercar ispirata alla modenese De Tomaso Pantera. E’ la più ambiziosa realizzazione dell’azienda – anch’essa modeneseAres Design, nata da un'idea di Dany Bahar, ex Lotus, Red Bull e Ferrari.

E specialista nel rendere ancora più esclusive auto iconiche. Ares Panther fa parte del progetto Legends Reborn, votato a ridar vita a modelli storici. Evocative con richiami stilistici al passato, ma con la tecnologia più avanzata.

Sarà realizzata in solo 21 esemplari, tutti già venduti, con un prezzo che sarà – di partenza – superiore ai 500.000 euro. Si tratta di supersportive in larga parte artigianali, realizzate nella factory di 18.000 metri quadrati che si trova a poche centinaia di metri dal fiume Secchia. Il range di personalizzazione di fatto è senza confini. Terminati i collaudi, la produzione comincerà ad ottobre: ogni esemplare richiederà circa sei mesi per essere completato. La carrozzeria è tutta in fibra di carbonio, la scocca è in carbonio e alluminio.

Il cuore di Ares Panther arriva da 20 chilometri. Oltre confine, di provincia, da Sant’Agata Bolognese. Si tratta del V10 di Lamborghini Huracan (che fornisce anche la scocca) il quale in Ares Design sottopongono a una elaborazione.

La cilindrata passa da 5.2 a 5.6 litri: aumentano potenza e coppia dell’aspirato, arrivando a 650 cavalli e 560 Nm. Il cambio è a doppia frizione a sette marce. La potenza del motore in ogni modo potrebbe ancora crescere.