La futura Tesla Roadster ha creato scalpore. Lo “schiaffo alle sportive a benzina” seppur virtuale al momento ha sortito effetto. Mettendo in allarme il creatore della detentrice del primato di velocità.

Nientemeno che Christian von Koenigsegg, che con la sua Agera RS ha rubato lo scettro di auto di serie più rapida alla Bugatti.

Tesla Roadster, con la sua accelerazione dichiarata da 0 a 60 miglia orarie (oltre 96 km/h) in 1,9 secondi, ha preoccupato lo svedese. Che a Top Gear ha esternato preoccupazione per le prestazioni dell’elettrica americana, ma anche fiducia di poter controbattere.

Sarò sincero – ha dichiarato von Koenigsegg – in seguito alla comunicazione delle prestazioni  di Tesla ho pensato: non va bene. E in azienda ci siamo chiesti se fossero realistici e abbiamo compreso che lo sono. Ma subito dopo abbiamo pensato a come replicare. Per due giorni ci abbiamo rimuginato e siamo arrivati alla soluzione. Ossia combinare trasmissione diretta, ibrido e motore Freevalve in un layout speciale”.

Per von Koenigsegg la supercar ibrida può battere l’elettrica californiana e arrivare a 400 km/h in soli 14 secondi. Duello d’altissima quota.