Non sarete Meister of Nurburgring, ma per far bella figura e sfoggio di dettagli sportivi, Toyota Yaris GR Sport è un’alternativa interessante. Quattrocento pezzi di GRMN sono tutti già venduti, il top della sportività ispirata al team Gazoo Racing Toyota, che è WEC e Rally, nell’impegno più noto agli appassionati.

GR Sport è allestimento sportiveggiante, non solo nel look ma anche in alcune soluzioni d’assetto. L’altezza da terra della Yaris Hybrid si riduce di 11 millimetri, i cerchi da 17 pollici gommati Bridgestone (stessa specifica Potenza RE della Yaris GRMN) copiano la misura della sportivetta vera (205/45 R17), la barra stabilizzatrice anziché cava è piena e gli ammortizzatori Sachs tarati con valori simili "ispirati" a GRMN (Gazoo Racing Meister of Nurburgring, per chi ancora si stesse chiedendo il significato completo della sigla). Certo, mancano cavalli e differenziale autobloccante, più di ogni altra cosa, su GR Sport. Che ha, tuttavia, i propri pregi.

La tinta bi-colore, come i dettagli in nero lucido applicati sulla carrozzeria (calotte delgi specchietti, griglia frontale, finitura dei cerchi) e il baffo rosso anteriore richiamano la livrea delle Gazoo Racing da corsa. Sotto al cofano c’è il sistema Hybrid con unità termica da 1.5 litri, a offrire certezze di economia d’esercizio e 101 cavalli, livello di potenza più alto in gamma Yaris.

Lo spoiler posteriore e l’antenna a pinna di squalo sono altri dettagli ispirati alla GRMN, rispetto alla quale risulta circa 5 kg più pesante: di fatto, lo schema ibrido e l'impianto dell'1.8 sovralimentato con compressore volumetrico, al netto delle soluzioni di alleggerimento arrivano a equivalersi.

I vetri posteriori bruniti, gli interni con particolari cromati, volante sportivo tre razze, tappetini specifici e sedili sportivi completano l’offerta dell’allestimento.