Toyota, Mercedes, BMW come Apple, Google e Amazon. Cioè i marchi di maggior valore globale nel 2018. Mente il lusso e il retail sono i settori dominanti. È quanto emerge dall’annuale report Best Global Brands realizzato da Interbrand.

Giunto alla sua diciannovesima edizione, il rapporto 2018 esamina il ruolo che la forza del marchio gioca nella trasformazione delle principali aziende del mondo, stimandone il valore sulla base delle previsioni finanziarie, del ruolo e della forza del brand. Oltre la metà dei migliori marchi globali proviene da cinque settori; l’automotive è quello che ne conta il numero maggiore: ben quindici.

Fra i top 50, figurano nove marchi automobilistici. Toyota raggiunge la settima posizione, con una valutazione pari a 53 miliardi di dollari, in crescita del 6% rispetto al 2017. Settima posizione per Mercedes-Benz (48 mld, +2%) e tredicesima per BMW (41 mld, -1%).

Più distaccati si trovano Honda, alla posizione numero 20, valutata 23 miliardi di dollari (+4%), Ford 35° (con 13 mld di valutazione, +3%), Hyundai 36° (13 mld, +3%), Nissan 40° (12 mld, +6%), Volkswagen 41° (12 mld, +6%) e Audi 42° (12 mld, +1%).

A seguire Porsche 52°, Kia 71°, Land Rover 78°, Ferrari 80°, Mini 90° e Subaru, in centesima posizione. Il costruttore delle Pleiadi è l’unico brand dell’automotive a debuttare per la prima volta in classifica. In base alla crescita del valore, tra i marchi del settore auto Ferrari è il brand che ha registrato il miglior indice: +18%, con una valutazione di 5,7 miliardi di dollari.