L’evoluzione della specie. Audi R8 tocca il suo zenith negli USA, con una serie limitata in soli 10 esemplari. Per i clienti americani la Casa dei quattro anelli ha realizzato V10 Plus Coupé Competition, presentata come il modello della vettura più “performance oriented” di sempre.

R8 a trazione posteriore, la prova di Auto

Questo grazie al pacchetto con parti fornite da Audi Sports: spoiler anteriore, minigonne estese, alettone posteriore e scarico in fibra di carbonio. Soluzioni votate a ridurre i pesi e perfezionare l’aerodinamica. Il colore della carrozzeria è già un preambolo, Suzuka Grey, il corpo vettura è in fibra di carbonio, addirittura sono predenti supporti in titanio per i freni in carbo-ceramici.

In risultati, soprattutto per quando riguarda l’aerodinamica, sono evidenti. Alla velocità di 150 chilometri orari la downforce è di 52 kg, il doppio di quella della V10 Plus Coupé “base”. Alle velocità massima di 315 km/h la downforce è di 250 kg, 100 kg in più rispetto alle altre R8.

Il cuore non cambia, il motore è il dieci cilindri a V10 FSI da 5.2 litri che eroga 610 cavalli e 559 Nm di coppia. Abbinato a cambio a doppia frizione a sette marce e alla trazione integrale, permette uno scatto da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi. I dieci pezzi saranno tutti identici, disponibili a un prezzo di 237.350 dollari.