Dai videogiochi, anzi da Gran Turismo, alla strada: non sarebbe la prima volta. McLaren però è un nome che “muove le onde”, soprattutto perché la Casa di Woking in questi giorni ha in pentola la presentazione della incredibile SpeedTail.

Il piede, per quanto riguarda le hypercar, è in due staffe. Nel 2017 fu presentato il concept Ultimate Vision GT, pronto a essere utilizzati nel celebre “Real Driving Simulation” di  Polyphony Digital e Sony Computer Entertainment.

Dai pixel alla fabbrica sarrbbe il prossimo passo. Non c’è il nome del modello, ma quello del progetto: BC-03. Una serie limitata di cinque esemplari, secondo i rumors che provengono dal Regno Unito. Una monoposto, non una biposto come Senna o una 1+2 come Speedtail. Nata per la pista e non ancora sicura di essere omologata come stradale.

Il motore di Ultimate Vision GT era sempre il V8 di 4 litri biturbo McLaren-Ricardo, coadiuvato nel powertrain ibrido da due propulsori elettrici anteriori. La potenza di sistema era di 1265 cavalli, la coppia di 1275 Nm. Questo sul prototipo, da portare quindi dalla carta alla pista.