Ci sono due modi di apprezzare e vivere al meglio il Nurbugring, i 20,8 km della Nordschleife. Il primo, richiede uno strumento adeguato da mettere alla frusta, una supersportiva da 7 minuti e mezzo offre già ampio appagamento, purché si abbiano anche le capacità di guida necessarie per interpretare l’Inferno Verde. E quanto sia costoso, in termini di danni, improvvisare, lo raccontano le numerose clip di incidenti occorsi a carneadi dell'ultima ora, guidatori della domenica cimentatisi al Nurburgring.

Il secondo modo, più rapido, economico e prestazionalmente garantito, passa da una corsa in taxi. Un race-taxi. Nel dettaglio, un giro su Jaguar XE SV Project 8, super-berlina da 600 cavalli sovralimentati, progetto sviluppato dal reparto Special Vehicles di Jaguar-Land Rover e detentore di un crono di 7’21”23 che ne fa la berlina più rapida sulle 73 curve del circuito.

Con 199 euro sarà possibile prenotare una corsa nella quale respirare le emozioni di accelerazioni laterali fino a 1.8G nel passaggio del Karussell, un hot lap che non potrà avvicinare certo il tempo record, non fosse altro per il traffico in pista, il peso extra della vostra presenza a bordo, accanto a un driver professionista. Co-piloti per vivere emozioni forti, 250 orari di velocità massima su un potenziale del progetto di 322 km/h, in grado di accelerare in 3”7 da zero a cento.

XE Project 8, quattro porte con ambizioni GT3

C’è tempo fino a metà novembre, prima che il Nurburgring si trasformi, la neve copra passaggi iconici, di Flugplatz, di Adenauer Forst, poi il programma ripartirà con la riapertura del circuito, nel 2019.

L’alternativa al ticket di 199 euro è tentare la fortuna, registrarsi sul sito jaguar-experience.de e staccare un voucher regalo per un giro a bordo di XE SV o, in alterantiva, XJR575.