Tesla è attesa da un biennio cruciale, per numeri di mercato e finanze. Model Y, il crossover compatto, realizzato su base Model 3, sarà uno deui prodotti chiave del Marchio.

Elon Musk aveva annunciato il 15 marzo come data del possibile arrivo sul mercato. Indicando però che si trattativa di una previsione passibile di modifiche.  Completanto quello che un tweet di Musk che recitava “S3XY”, il poker di Tesla con Model S, Model 3, Model X e Model Y.

I prototipi di Model Y però potrebbero entrare in produzione nel giro di pochi mesi. Quindi arrivare sul mercato nel corso del 2019, al massimo verso la fine dell’anno.

Annunciato come crossover a prezzo accessibile, intorno ai 45.000 dollari come listino minimo, potrebbe davvero spostare gli equilibri, al netto dei ritardi di produzione che ha incontrato negli scorsi mesi la “cugina” Model 3.

Musk durante il resconto dei positivi risultati del terzo trimestre 2018 di Tesla ha avanzato prospettive interessanti.

Model Y di fatto costerà circa la metà rispetto al grande crossover Model X. Non avrà le speciali “falcon doors” e sarà meno dotata, di potenza e raffinatezze tecnologiche. Ma punta ad allargare di molto la clientela.