Waymo, quindi Google, prende un vantaggio. L’azienda che fa parte della holding Alphabet (cui fa capo Google Inc) a dicembre, quindi tra pochi giorni, lancerà il primoservizio taxi a guida autonoma al mondo.

Bloomberg sostiene che Google addirittura dedicherà un mMarchio nuovo a tale servizio. Una sfida diretta a due colossi quali Uber e Lyft, i due principali servizi di car riding negli Usa, che si troveranno in una situazione difficile. Bloomberg ha posto l’accento sul vantaggio che Google rispetto alla concorrenza e che solo General Motors è prossima a una soluzione del genere, ma a distanza di circa un anno.

Il grande momento è arrivato? La zona scelta sarebbe Phoenix in Arizona e Google non avrebbe timori. Avendo comunicato che: “Waymo sta lavorando da dieci anni sulla guida autonoma. E sicurezza è la base di parteza di tutto quello che facciamo”.  A Phoenix circa  400 famiglie hanno volontariamente partecipato ai test di sviluppo della tecnologia in quella zona per oltre un anno. Chi fra questi pionieri deciderà di usare del servizio potranno invitare amici e anche membri dei media per una corsa.

Un driver comunque sarà presente sul taxi a guida autonoma. Per aiutare i nuovi clienti e ovviamente per le emergenze. Ci sarà un bel pezzo di FCA: le vetture dovrebbero essere Chrysler Pacifica, in grado di muoversi quasi sempre senza pilota.