Più leggera e più veloce. La seconda McLaren della nuova generazione Super Series resta fedele alla linea, ovviamente estremizzando i progressi tecnologici. 720S Spider è stata orgogliosamente presentata come  “la più veloce supercar a tetto apribile della sua classe”. Sucsate se è poco, dato che nel “gruppo” è compresa nientemeno che Ferrari 488 Spider.

La casa di Woking la definisce come spider emozionale, ma efficiente come una coupé. “Il meglio dei due mondi".

Spicca ovviamente per il  tettuccio rigido retrattile, il Retractable Hard Top (RHT) in fibra di carbonio. La copertura può essere aperta o chiusa, tramite un pulsante nella console centrale, in 11 secondi fino a 50 km/h. Il comando è elettrico e la copertura viene stivata in un vano dietro a guidatore e passeggero.

Caratterizzante è la cellula fibra di carbonio Monocage II-S, dalle doti di straordinaria robustezza, non ha richiesto nessuna modifica per rafforzarla in rapporto alla Coupé. Garantendo nel contempo la tradizionale, ed straordinaria, agilità. Il peso della vettura è di 1.322kg, solo 49 kg in più della 720S Coupé e 88kg in meno Ferrari 488 Spider, ma qualcosa in più alla Ferrari 488 Spider Pista (1.380 kg).

Sotto il vestito pulsa il sempre eccezionale 4.0 litri V8 bi-turbo che eroga 720 cavalli di potenza ed una coppia di 770Nm. Il favorevole rapporto peso/potenza è di 540 cv/tonnellata. Questo pacchetto garantisce una accelerazione da 0-100km/h in 2,9 secondi. Ovvero la stessa della coupé, mentre lo 0-200 km/h si completa in 7,9 secondi. Con Retractable Hard Top chiuso la velocità massima è di 341 km/h. A cielo aperto ci si può spingere fino a 325 km/h. Servono 287.000 euro per avere 720S Spider in Italia.