Automobili Pininfarina, dopo l’annuncio della spettacolare hypercar elettrica PF0, che si chiamerà Battista, come il fondatore, si lancerà in un’altra impresa non da poco.

Tra qualche mese vedremo il bolide, con powertrain Rimac e piattaforma modulare realizzata dall’azienda croata con il team di Mahindra impegnato in Formula E. Al Salone di Ginevra, ma non è escluso che a breve termine dal cappello del Marchio di proprietà indiana possa uscire anche un super suv a elettroni.

Secondo Autocar India i contatti sarebbero già stretti con la start-up americana Rivian, che al salone di Los Angeles ha presentato due modelli elettrici alto di gamma il pick-up R1T e il Suv R1S, spinti da quattro motori elettrici, capaci di 764 cavalli di potenza. Accreditati di un’autonomia di oltre 600 chilometri e assistiti da una guida autonoma di livello 3.

L’azienda statunitense starebbe trattando la fornitura della piattaforma usata per i due mezzi, denominata Skateboard. Pronta quindi per i super SUV e elettroni di Pininfarina. La coppia del “quadrimotore” americano è stata annunciata intorno ai 1.200 Nm. Utili per un mezzo che dovrà fare delle prestazioni, oltre che del design, i pliastri del suo prestigio.

Se PF0 è attesa su strada nel 2020, almeno altri due anni sono da considerare per il primo elettro-SUV targato Automobili Pininfarina.