La corsa ai SUV ad elettroni alto di gamma non coinvolge solo Tesla e i colossi premium europei. Dalla Cina risponde (ancora) presente Nio, specialista di auto elettriche ad altre prestazioni.

Dopo la poderosa e forse un po’ esagerata ES8 il costruttore ha presentato la “media” ES6, uno sport utility elettrico che stazza 4,85 metri (invece di 5). Riprendendo la stessa formula della sorella maggiore, con largo impiego di fibre composite e alluminio e accreditandosi di notevoli prestazioni.

Le batterie da 84 kWh permetterebbero infatti un’autonomia (nel ciclo NEDC) di 510 chilometri. La spinta di due motori elettrici, uno da 240 kW e uno da 160 kW per una potenza di sistema di 544 cavalli permette un’accelerazione  a 0 a 100 km/h in 4,7 secondi. La velocità massima è autolimitata da 200 km/h. Come alternativa alla rete di ricarica Nio sta lavorando ad ampliare quella che sostituisce direttamente le batterie, passando da 26 e 50 stazioni.

Design interno ed esterno sono ispirati alla ES8, a bordo c’è anche qualche eccellenza italiana, quali i pneumatici Pirelli e i freni Brembo. Il tutto a prezzi competitivi, che al nostro cambio starebbero tra di 46.000 e i 51.000 euro. Al momento però non è prevista l’esportazione in USA e nemmeno in Europa.