Audi A1 Sportback mette grinta sotto il cofano. Poche settimane fa Auto aveva provato la versione virtuosa col 3 cilindri da un litro. Adesso a listino arrivano gli altri due motori a turbo benzina, i quattro cilindri di 1.5 (35 TFSI) e 2 litri (40 TFSI) con potenze di 150 e 200 cavalli. Con prezzi di partenza rispettivamente di 24.900 e 32.350 euro.

Interessante il più compatto dei due, dotato della tecnologia Cylinder On Demand. Abbinato al  cambio manuale a sei marce, il sistema COD, a un regime di rotazione compreso tra 2.000 e 3.200 giri/min, disattiva il secondo e il terzo cilindro con carichi fino a 100 Nm e in fase di rilascio. Con il doppia frizione S tronic, la disattivazione dei cilindri avviene tra i 1.400 e 3.200 giri.

La coppia del motore è 250 Nm da 1.500 a 3.500 giri. L’accelerazione da 0 a 100 km/h si completa in 7,7 secondi, la velocità massima è di 222 km/h. I consumi nel ciclo combinato (standard NEDC) sono di 5,2 litri ogni 100 chilometri con il cambio manuale e di 5 litri/100 km con l’automatico. Le emissioni, rispettivamente, di 119 e 115 g/km di CO2.

Il “duemila” da 200 cavalli ha una coppia di 320 Nm da 1.500 a 4.400 giri. Abbinato esclusivamente al doppia frizione a sei rapporti S tronic, accelera da 0 a 100 km/h in 6,5 secondi: velocità massima di 235 km/h e consumi di 6 litri ogni 100 km nel ciclo combinato. Emissioni di 136 g/km di CO2.