Gordon Murray, designer e progettista di monoposto leggendarie di Formula Uno e di supercar passate alla storia dell’automotive, sarà insignito dalla regina d’Inghilterra con il CBE ovvero il grado di ‘Comandante dell’ordine dell’Impero Britannico’. Onore già riservato in passato a altri esponenti del Circus, tra cui i piloti inglesi e scozzesi campioni del mondo.

Tra le monoposto più celebri firmate dal 72enne Murray ricordiamo la Brabham BT48 con il motore Alfa Romeo V12 e la BT52 che vinse il mondiale di F.1 con Nelson Piquet. In McLaren dal 1987, ha poi realizzato la MP4/4 che, nella stagione 1988, vinse 15 gran premi su 16 con Ayrton Senna e Alain Prost.

Sempre creature del geniale progettista sudafricano le McLaren che portarono altri due titoli, nel 1989 e nel ’90. Dopo 50 vittorie in Formula 1, Murray ha fondato, nel 1995, la McLaren Cars realizzando la prima supercar stradale del marchio di Woking: la F1. Dieci anni dopo, poi, ha creato la Gordon Murray Design Limited, società specializzata nella progettazione di vetture stradali.