Tesla Model 3 è stata l’auto più attesa del decennio e continua a essere quella più discussa. Senza dubbio crea dibattito. Soprattutto negli USA, dove da molti mesi attendono la versione d’ingresso, la famosa Tesla da 35.000 dollari. Che ricordiamo, è stata presentata il 31 marzo 2016, mentre il primo esemplare della vettura è uscito dalle linee di montaggio l'8 luglio 2017.

La Model 3 “per tutti” però non è ancora arrivata. Musk mesi fa dichiarò che i costi di produzione erano troppo alti per rendere profittevole la versione base. A questo s’è aggiunta la notizia del taglio di tremila dipendenti, che non farà accorciare l’attesa.

Bloomberg ha riportato la rabbia di alcuni clienti, che sono rimasti potenziali. Nevine Melikian aveva versato la famosa caparra di 1.000 dollari nell’estate 2017 per avere Model 3 da 35.000 dollari.

Ma quando è arrivato il suo momento nella lista d’attesa le è stata proposta la versione da 48.000 dollari. Ovvero il 38% in più del prezzo che la donna sperava.  Niente da fare, in questo tempo la sua famiglia ha comperato due Toyota Prius, una nuova e una usata.

Tesla è all’avanguardia nelle auto elettriche - ha detto la signora Melikian - ma devono comportarsi correttamente se non vogliono perdere clienti. Se qualche costruttore offrisse modelli simili e con autonomia e paragonabile, non esiteremmo”.