Due novità assolute, oltre a un turbo benzina con più cavalli e coppia e un Diesel confermato nell’offerta, più che mai varia, di Nissan Micra 2019.

L’utilitaria si aggiorna, lo fa proponendo una gamma di motorizzazioni rinnovata, un allestimento sportiveggiante N-Sport e lanciando, appositamente per il mercato italiano, la proposta bifuel benzina-gpl. Un tre cilindri da 900 cc, accoppiato alla trasmissione 5 marce, alimentato da una bombola di gpl da 42 litri, posta nell’alloggiamento destinato alla ruota di scorta. Impianto dalla conversione di funzionamento automatica, partenza sempre a benzina, non appena le temperature d’esercizio raggiungono i valori ottimali, subentra l’alimentazione gpl. Switch possibile anche mediante un tasto posto in plancia.

Una proposta che va a inserirsi con l'introduzione del nuovo motore tre cilindri turbo benzina da 1 litro, 10 cavalli più potente e 20 Nm di coppia extra a regalare la giusta vivacità all’utilitaria nipponica. Con 100 cavalli e 160 Nm, Micra 1.0 IG-T consuma 4,6 litri/100 km (dato dichiarato). Le migliorìe apportate a un motore già a listino passano dalla riduzione degli attriti sulle pareti dei cilindri, l’adozione di un testata con collettore di scarico integrato e una cinghia dei servizi priva di tensionatore, grazie alla composizione speciale della mescola. Al cambio manuale 5 marce di serie può sostituirsi l’automatico Xtronic.

Tutto nuovo è, anche, il motore DIG-T 1.0, sempre tre cilindri ma con la peculiarità dell’iniezione diretta a 250 bar di pressione. Un progetto sviluppato all’interno della partnership tra l’Alleanza Nissan-Renault e il gruppo Daimler, dalla quale è nato anche il turbo benzina 1.3 litri. Il più piccolo mille turbocompresso adotta una valvola wastegate a controllo elettronico, fasatura variabile e filtro antiparticolato: 117 cavalli e 180 Nm di coppia, gestiti dal cambio 6 marce manuale e consumi dichiarati in 5 litri/100 km.

In allestimento Micra N-Sport beneficia di un assetto rivisto, con altezza da terra inferiore di 11 millimetri (esclusivamente DIG-T 1.0) e taratura dello sterzo modificata, quest’ultima comune anche alla seconda motorizzazione abbinabile: il dCi 1.5 litri Diesel da 90 cavalli, motore confermato. Confermato è anche il propulsore d’accesso, un aspirato benzina 1.0 da 71 cavalli, sempre dal frazionamento 3 cilindri.

La novità N-Sport, inoltre, si caratterizza per dettagli esterni (i montanti centrali) in nero lucido, cerchi in lega con finitura carbon-look, vetri posteriori bruniti, fendinebbia e interni con sedili in misto Alcantara-ecopelle. Accesso e avvio senza chiave, retrocamera con sensori di parcheggio, completano la dotazione di serie.