Da soluzione esclusivamente ritagliata per le aziende e i liberi professionisti, a nuova formula per vivere la mobilità. Il noleggio attira sempre più l’utenza privata, alla quale si rivolgono le società specializzate nella fornitura del servizio e le stesse case automobilistiche. Il “dialogo” avviene con formule molto varie e, soprattutto, personalizzabili. Escludendo la tipologia di noleggio car-sharing, il nuovo modo di vivere l’auto è, per molti, nelle soluzioni a di noleggio a lungo termine.

Quanto ampio è il lasso temporale? Solitamente i contatti in questione offrono soluzioni a partire da 24 mesi fino a 48 mesi e oltre, al termine dei quali è prevista la restituzione del veicolo; in realtà non mancano opzioni molto diverse tra loro, specie nelle formule di noleggio proposte direttamente dalle case automobilistiche. E, da una ricerca commissionata dall’Aniasa, dati relativi al 2017 e confluiti lo scorso anno nel Rapporto Aniasa, il termometro del potenziale presente nelle formule di possesso dell’auto sta nel 40% di intervistati disponibile a sperimentare il noleggio a lungo termine.

QUANTA STRADA FAI OGNI ANNO?

Per districarsi al meglio tra le numerosissime proposte disponibili sul mercato, è necessario anzitutto effettuare un’analisi delle proprie esigenze, a partire dal chilometraggio annuo che si affronta in auto. È uno degli aspetti da considerare, non l’unico, per valutare la convenienza o meno del noleggio a lungo termine per un utente privato.

Al chilometraggio annuo incluso nel canone di noleggio, solitamente 15 o 20 mila chilometri – estendibili con conseguente variazione della rata mensile – si somma un extra dovuto in caso di sforamento, nell’ordine dei centesimi per chilometro oltre la soglia prevista.

CANONE ALL-INCLUSIVE

Soluzioni di noleggio differenti possono contemplare o meno il versamento di un anticipo, oltre al canone mensile. Ma cosa comprende, in soldoni, la rata da pagare come fosse un qualsiasi abbonamento per fruire di un servizio? Le condizioni contrattuali sono differenti in funzione dell'offerta sottoscritta, tuttavia, le coperture comuni previste dal canone includono perlomeno l’assicurazione RCA, la manutenzione ordinaria, il pagamento del bollo.

COPERTURA ASSICURATIVA

Diversamente da un mercato assicurativo che ritaglia polizze molto diverse in funzione dell’area geografica di residenza e del profilo del guidatore, il vantaggio del noleggio a lungo termine per i privati sta nella previsione di una polizza - compresa nel canone mensile - uguale a Bolzano come a Napoli, in molti casi un incentivo in grado, da solo, a far preferire il possesso alla proprietà dell’auto.

È bene verificare la tipologia di copertura assicurativa prevista dal contratto, poiché garanzie supplementari, quali furto e incendio, l'esistenza o meno di franchigie, coperture supplementari a pagamento, potrebbero far parte di pacchetti differenti e relativi canoni dal prezzo superiore.

MANUTENZIONE

Per una manutenzione ordinaria che fa parte del canone di noleggio, va considerato il vantaggio proposto da formule con cambio pneumatici estive-invernali incluso nella rata mensile. Non mancano formule inclusive degli interventi di manutenzione straordinaria.

COSTI DI GESTIONE: NOLEGGIO VS PROPRIETÀ

Pertanto, valutare se convenga o meno preferire il noleggio a lungo termine alla proprietà del veicolo, è un sommare costi di gestione dell’auto obbligatori e frazionarli mensilmente: bollo, assicurazione, manutenzione ordinaria, cambio pneumatici, sono le voci imprescindibili.

Assistenza stradale, manutenzione straordinaria, coperture assicurative totali, possono essere parametri in grado, a seconda delle necessità, di tracciare un vantaggio superiore nel noleggiare un veicolo (auto e non solo, vista l’offerta anche di veicoli commerciali fino agli scooter) rispetto alla sua proprietà.

LA SVALUTAZIONE

Si dirà: il possesso implica l’utilizzo e nulla più, al termine del periodo di fruizione non si ha un bene di proprietà a fronte delle spese sostenute. Detto come l’auto di proprietà vada incontro alla naturale (marcata) svalutazione con il passare degli anni – il valore residuo è funzione della tipologia di veicolo, del marchio, dell’alimentazione, delle caratteristiche e della dotazione di accessori –, il noleggio è chiaramente vincente per quanti prediligono comunque il ricambio periodico dell’auto.

NLT, I SERVIZI PIÙ APPREZZATI

Tra i dati emersi nell’ultimo rapporto Aniasa, relativo al 2017, spiccano i servizi preferiti dai soggetti privati, che della formula del noleggio hanno dichiarato di apprezzare i costi certi – conoscendo bene tutte le clausole del contratto –, il 55% apprezza l’inclusione della copertura RCA, il 47% la manutenzione programmata, l’assistenza stradale e la copertura per i danni.