Scrive le prime righe di un nuovo capitolo, Nissan Juke. Lo fa a quasi 10 anni di distanza dal debutto sul mercato, dalla creazione del segmento dei crossover urbani nella forma moderna.

La prossima generazione verrà commercializzata nel corso del 2020 ed è atteso un debutto in prima mondiale già nel 2019, adesso supportato dai primi muletti di sviluppo immortalati su strada. Sulla nuova piattaforma dell’Alleanza Renault-Nissan, la CMF dedicata al segmento B, dovremmo accogliere una Juke di seconda generazione più larga e dal passo probabilmente superiore ai 253 centimetri del modello oggi in vendita. Il riferimento dei 260 centimetri garantirebbe più spazio a bordo e una migliore accessibilità ai sedili posteriori. Primo dettaglio da monitorare.

Quanto al capitolo “stile”, i muletti rivelano ancora pochi particolari, sufficienti però per dire della filosofia invariata dei fari anteriori sdoppiati, luci diurne a led superiori, però, più affilate e allungate, probabilmente destinate ad avere un ruolo negli stilemi della calandra V-Motion, più ampia e in stile Qashqai, immaginiamo.

Albaisa: Nissan Juke saprà stupire ancora

Molto diverse saranno le soluzioni adottate al posteriore, con fari a sviluppo orizzontale e, soprattutto, un andamento del tetto maggiormente rastremato, all'insegna di un volume con maggior personalità, senza sacrificare l'accessibilità al vano bagagli, visto il taglio delle aperture sempre piuttosto regolare.

Dalla nuova Nissan Juke avremo anche un completo rinnovamento dell’offerta di motorizzazioni benzina, con i nuovi turbo di piccola cilindrata, 1.0 e 1.3 litri, a offrire differenti livelli di potenza, mentre un’unità Diesel viene indicata far parte ancora delle alternative.

Visualizza questo post su Instagram

New Nissan Juke testing @nissan #nissanjuke #juke #newjuke

Un post condiviso da Juke (@worldofjuke) in data: Feb 23, 2019 at 11:57 PST