Adesso è possibile sapere tutto sui mezzi a motore (termico e non) che circolano sulle nostre strade. È stato infatti attivato l’aggiornamento di Open Parco Veicoli, strumento statistico di ACI. Nella sezione ufficiale dell'ACI sono confrontabili tutti i dati sul parco, suddivisi per anno, categoria di veicoli, alimentazione, classe Euro, Regione, Provincia e Comune di appartenenza.

Al 31 dicembre 2018 risultano circolanti in Italia 51.682.370 veicoli, l’1,3% in più rispetto al 2017. Stessa crescita per le autovetture, di cui se ne contano 39.018.170 sulle strade. La soglia dei quaranta milioni non è lontana. 

Dal punto di vista percentuale raggiunge ottimi numeri l'autogeno di auto elettriche (+61%) ed ibride (+38%), che però sono solo l’1% del totale circolante. Giocoforza si confermano stabili le alimentazioni tradizionali: le vetture a benzina diminuiscono appena dello 0,6%, mentre i diesel circolanti aumentano del 2,5% su base annua. Tendenza questa prevedibilmente al ribasso in tempi brevi.

Le regioni che hanno aumentato il parco circolante sono Valle d’Aosta (+12%) e Trentino Alto Adige (+6%). Piemonte ultimo della classe, con una variazione pressoché nulla rispetto al 2017. Tra i 109 Comuni capoluogo di provincia, in 7 rivelano una contrazione del numero dei veicoli circolanti. Tra cui spiccano Bolzano (-7,7%, malgrado la crescita su base regionale) e Torino (-3,5%). Un probabile effetto dei blocchi alla circolazione, imposti dalle amministrazioni per i veicoli meno "virtuosi"?