Influenze di Serie 8, dimensioni da compatta, carrozzeria da coupé quattro porte. Per dirla con i concetti della Doppia Elica: BMW Serie 2 Gran Coupé.

Primi indizi ufficiali sul progetto che arriverà su strada nella primavera del 2020 e che segna il debutto della formula Gran Coupé nella gamma Serie 2. Servirà pazientare ancora un po’, fino al prossimo novembre, per scoprirla in anteprima al Salone di Los Angeles. 

Il 2019 sarà l’anno del lancio di nuova Serie 1, appuntamento fissato a Francoforte per il passaggio epocale alla trazione anteriore, lei che il premium compatto lo ha sempre interpretato in modo assolutamente unico rispetto alla concorrenza. Si perderà l’unicità dello schema tecnico, per creare una berlina due volumi più spaziosa all’interno, ugualmente sportiva.

Dall'architettura FAAR, predisposta per l’elettrificazione in diverse forme, si svilupperanno più proposte destinate al segmento C. Tra queste, BMW Serie 2 Gran Coupé. Dal mondo Serie 4, in scala ridotta, ecco il concetto di coupé 4 porte applicato al segmento inferiore, per opporre un’avversaria alla Mercedes CLA.

Il primo teaser rivela l’andamento del tre quarti posteriore, della linea di cintura e dell’arco dei finestrini, che perde il tratto distintivo e netto della “mazza da golf”, o gomito di Hofmeister. I gruppi ottici si inseriscono negli stilemi introdotti da BMW Serie 8, assottigiati e dall'effetto 3D. Si nota anche un piccolo nolder sul bagagliaio, che tradisce una versione sportiva, M Sport con ogni probabilità.

Indizi del progetto in arrivo, come la conferma della parentela tecnica con la Serie 1, quindi motore e trazione in posizione anteriore, due o quattro ruote motrici.

Ripescare le indiscrezioni dei mesi scorsi, per completare il quadro sull’offerta BMW nel segmento C, vale a ricordare come BMW Serie 2 Coupé, la diretta discendente dell’attuale sportiva, è attesa ancora con uno schema motore anteriore e trazione posteriore.