Tesla cambia ancora registro, era previsto ma il rollercoaster dei listini, almeno nei canoni più tradizionali, non è tanto tranquillizzante. Escono dalla gamma Model S e Model X i modelli più performanti del pacchetto Ludicrous (Speed), citazione dalla celebre (nella traduzione) “velocità smodata” di "Balle Spaziali" ("Space Balls"), il cult movie di Mel Brooks.

[[sn:auto:94729]]

Cambia anche Model 3, con Dual Motor che sale di 1.000 euro a quota 58.980, Performance con un aumento di 1.600 che la innalza a 70.080. Poche settimane fa però entrambe costavano di più: rispettivamente 60.580 e 71.680 euro.

[[sn:auto:106487]]

Model S, la prima vera Tesla (dopo la Roadster, davvero di nicchia) ora è proposta in due versioni. Long Range a 90.730 euro (aumento di 3.750 euro) e Performance (99.380 euro) al posto della scatenata Ludicrous Performance. Rispetto alla quale costa solo 100 euro in più, ma perde ben sei decimi nello 0-100 km/h: da 2,6 a 3,2 secondi. L’autonomia però è notevole, ben 613 chilometri dichiarati.

[[sn:auto:94295]]

Anche il crossover Model X non ha più a listino la Ludicrous, alla quale subentra la Performance a 103.580 euro, accreditata di uno 0-100 in 3,7 secondi (3” netti la Ludicrous) e un range di 542 chilometri. Model X Long Range aumenta di 3.400 euro, arrivando a quota 94.780; un mese fa però era 118.980, davvero montagne russe.