"Auto che passione!" è l'evento in programma dal 29 marzo al 30 giugno presso il Museo dell'Automobile di Torino, attraverso il quale sarà possibile ripercorrere la storia dell'auto attraverso disegni, grafiche pubblicitarie e opuscoli realizzati dai più grandi maestri della grafica.

Nell'esposizione, figurano opere del padre della moderna cartellonistica pubblicitaria italiana Marcello Dudovich, di Leopoldo Metlicovitz, considerato uno dei precursori del futurismo. Presenti anche realizzazioni di Marcello Nizzoli, disegnatore della celebre Lettera 22 di Olivetti, che ricevette il premio come miglior prodotto di design del secolo dall'Illinois Institute of Technology nel 1959 e di Plinio Codognato, per oltre 20 anni pubblicitario ufficiale della FIAT.  Protagonisti di "Auto che passione!" anche i disegni dell'umorista, nonchè fondatore del Mauto di Torino, Carlo Biscaretti di Ruffia

All'interno dello spazio espositivo verranno anche mostrati sei modelli iconici della storia del car design, attraverso i quale sarà possibile rendersi conto di quanto il mondo della grafica abbia sempre seguito le tendenze sviluppate in un determinato periodo storico e interpretato, attraverso le campagne pubblicitarie, i cambiamenti avvenuti nella società. Un mondo, quello delle campagne pubblicitarie, in grado di stare sempre al passo coi tempi e svilupparsi in un mondo complesso e divenuto ormai oggetto di culto, come quello delle automobili.