Due obiettivi da raggiungere, che ne fanno un modello centrale per il marchio nell’immediato futuro, di fatto un manifesto tecnologico. Nuova Mercedes Classe S arriverà nel corso del 2020 e sarà l’ammiraglia con la quale a Stoccarda proporranno soluzioni di assistenza alla guida di Livello 3, arrivando là dove, oggi, Audi A8 ha fissato il riferimento tecnologico, al di là dei limiti legislativi vigenti.

100 KM DALL'IBRIDO PLUG-IN

Sarà un passaggio importante anche per l’annunciata ambizione di introdurre un ibrido plug-in che sia in grado di coprire 100 km in modalità elettrica. Queste, le principali carte da giocare nell’Olimpo del Lusso, dove BMW Serie 7 ha da poco rinnovato il proprio look. 

DESIGN, L'EVOLUZIONE 

Nuova Classe S è al passaggio generazionale, affrontato con una sobrietà estetica e l'equilibrio del design che sono distintivi del modello. I muletti di sviluppo impegnati su strada iniziano a rivelare le prime soluzioni estetiche. La piattaforma MRA sarà un aggiornamento di quella attualmente in uso sull’ammiraglia, gli stilemi prenderanno spunto dalla sportività di CLS per lanciare scelte un po’ più dinamiche, come i fari posteriori a sviluppo orizzontale. Più accattivante sarà anche il frontale, grazie ai proiettori a matrice di led.

Mercedes EQ lancerà la proposta elettrica

Proporzioni classiche per i volumi, linee morbide e una pulizia estetica annunciata dalle maniglie a filo con la carrozzeria, altro dettaglio emerso durante lo sviluppo.

INTERNI TRA TABLET E COMANDI TOUCH

Se gli esterni saranno un’evoluzione di alcuni tratti, all’interno si scoprirà un ambiente del tutto diverso dall’odierna Classe S. Di ispirazione Tesla è il grande tablet al centro della plancia, orientato verticalmente e con un’interessantissima scelta progettuale di seguire la curvatura del tunnel, per un elemento che sarà sospeso visivamente.

La strumentazione dietro il volante sarà ancora un ampio display virtuale e configurabile. Sviluppi tecnologici anche sul fronte dell’interfaccia uomo-macchina, con i tasti a sfioramento sulle razze del volante, accanto al touchpad già noto. Di tasti fisici, a pressione, se ne conteranno davvero pochissimi nell’abitacolo della Classe S 2020.