È diventato virale sui social cinesi in pochissimo tempo, il video di una Tesla Model S che mostra come all’improvviso l'auto prenda fuoco da sola. Il filmato, pubblicato domenica scorsa sul famoso social network cinese Weibo, accompagnato dall’hashtag #AutocombustionTesla, ha già ampiamente superato le 22 milioni di visualizzazioni.

A catturare l'esplosione improvvisa è la telecamera di sorveglianza di un parcheggio coperto di Shanghai. Nella breve clip, dalla durata di poco più di 20 secondi, si vede la berlina elettrica statunitense emettere fumo bianco dal cofano, per poi esplodere e continuare a bruciare apparentemente senza alcun motivo scatenante.

L'autocombustione della Tesla Model S ha preoccupato anche Elon Musk. Il proprietario miliardario del Marchio infatto ha inviato a Shanghai una squadra per investigare e fare chiarezza sull’accaduto. Tesla, dal canto suo, ha rilasciato una dichiarazione ufficiale sul suo account Weibo: "Stiamo attivamente contattando i servizi competenti e offriamo la nostra collaborazione per capire cosa è successo. Secondo le informazioni raccolte finora, non ci sono morti o feriti".

E proprio sul web l'accaduto accende un dibattito sulle possibili cause che abbiano portato la Tesla all'autocombustione. In molti parlano di un difetto al pacco batterie, più facilmente a rischio incendio. Tuttavia sono solo rumors, poiché mancano ancora dei dati concreti per capire come sia stato possibile questo incidente.