Metti un motore da più di 700 cv sotto al cofano di un SUV cosa puoi fare? Lanciarti alla caccia di record di velocità ed entrare nel libro del Guinness dei Primati.

E’ quello che ha fatto la Jeep Grand Cherokee TrackHawk al festival motoristico “Speed Days on the Baikal Ice”, manifestazione che si tiene dal 2011 sulla superficie ghiacciata del lago Baikal in Russia.

Al SUV, spinto dal V8 da 6.2 litri e 710 cv è bastato togliere gli accessori non necessari per prepararlo all’impresa, che vedeva non poche difficoltà viste le caratteristiche del lago. Infatti, quando il Baikal è illuminato dal sole, sulla sua superficie si forma una sottile pellicola d’acqua che rende ancora più scivoloso il fodno e, di conseguenza, trovare l'aderenza è molto difficile.

Il Grand Cherokee, però, non si è fatto intimidire dalle condizioni proibitive ed è entrato nel libro dei record raggiungendo la velocità massima di 280 km/h registrata sui 12 km della pista.

Nelle prove successive, la vettura è stata in grado di raggiungere la velocità media di oltre 257 km/h su 1 km con partenza lanciata e di oltre 100 km/h con partenza da fermo.

Numeri impressionanti, ma se vegnono contestualizzati con i valori della vettura in condizioni normali, lo sono ancora di più: la Jeep raggiungere i 100 km/h in soli 3,7 secondi e ha una velocità massima di 290 km/h.