Al Salone di Francoforte (12-22 settembre) la scena sarà tutta per la ID. che del panorama elettrico vuole essere la Golf. L’originale, nuova Volkswagen Golf 8, si presenterà nel mese di ottobre, slittamento conseguente ai tanti ostacoli incontrati nel perfezionamento dei sistemi elettronici, in particolare l’eliminazione di bug software che risulta un processo molto più lungo e complesso di quanto non possa sembrare.

L’anticipazione dell'esordio nel mese di ottobre arriva da Automotive News, che riporta anche l’avvio della produzione al termine del terzo semestre.

ACCESSO A BORDO ANCHE DALLO SMARTPHONE

Se l’approccio stilistico risulterà piuttosto conservativo, con i muletti avvistati su strada ad anticipare una riscrittura dei canoni estetici soprattutto legati ai gruppi ottici, il radicale cambio generazionale si avvertirà sui sistemi connessi.

Volkswagen Golf 8, R e non solo: in arrivo i 400 CV

A partire dall’accesso al veicolo, possibile anche attraverso la chiave digitale che sarà lo smartphone, per proseguire con l’integrazione dei protocolli di comunicazione del tipo Vehicle-to-Vehicle. All’aumentato delle funzioni e della complessità tecnologica si lega la moltiplicazione dei centri di controllo, più centraline a gestire aree differenti di servizi del veicolo e con la necessità di un’integrazione assoluta d’insieme. Da qui, i numerosi bug da individuare e risolvere.

Secondo i rumours, sarà una Golf 8 dalla dotazione di serie ricca sin dalla versione d’attacco, anticipata completa di fari a led, strumentazione virtuale, ampio infotainment da oltre 8 pollici.