Nel lontano 1960 il progettista tedesco Hans Trippel sviluppò, presso la fabbrica Deutschen Waggon und Maschinenfabrik di Wittenau, un veicolo completamente anfibio: la Amphicar.

Purtroppo, per colpa del prezzo troppo alto per l’epoca (costava all’incirca come due Maggiolini Volkswagen) non ebbe molta fortuna in Europa, e la quasi totalità dei 3.878 esemplari prodotti finì in America.

Oggi Andrea Rotta, imprenditore ventisettenne di Galbiate, si appresta ad aprire la prima attività di noleggio per veicoli anfibi in Europa, sulle sponde del Lago di Como, rispolverando proprio una vecchia Amphicar. Il giovane ha avuto l’ispirazione durante un viaggio di lavoro a Boston: nella capitale del Massachusetts è infatti possibile partecipare a tour turistici della città su pullman anfibi che attraversano i fiumi Charles e Mystic.

«Si chiamano Duck Tour - dichiara Andrea Rotta - e sono autobus che uniscono due grandi classici turistici: tour cittadino e navigazione in battello. Navigando in rete ho scoperto poi l’esistenza delle Amphicar e ho deciso di acquistarne una da un collezionista di Dusseldorf».

Le Amphicar sono un vero e proprio gioiello della tecnica: combinano la funzione motrice delle ruote anteriori alla propulsione di due eliche quando il veicolo è in acqua. Gli scarichi si trovano sulla carrozzeria, e nel vano motore è presente una pompa di sentina per far fuoriuscire eventualmente l’acqua entrata dagli assali.

A sponsorizzare l’inaugurazione, che avverrà il 18 maggio, sarà il Comune di Dervio, anche se, a dire il vero, tutti i comuni della zona si sono mostrati entusiasti della novità, e permetteranno all’Amphicar di utilizzare gli scivoli per entrare nel lago.