Dirlo è quasi retorico: i veri fuoriclasse sono tali sul loro terreno e, soprattutto, nella vita. Ma essere un campione ogni giorno non è mai né retorico né banale. Lewis Hamilton, cinque mondiali di Formula 1 e 76 Gran Premi vinti fino ad oggi con la McLaren e la Mercedes, rientra sicuramente in questa categoria.

Prima del Gran Premio di Spagna il pilota della Mercedes ha ricevuto un incoraggiamento speciale inviatogli con un video, da parte del piccolo Harry Shaw, cinque anni. Il 29 aprile i genitori del piccolo fan inglese hanno scoperto che al loro piccolo rimane pochissimo tempo da vivere, a causa di un Sarcoma di Ewing, una rara forma di tumore alle ossa.

 

 

Harry però non molla, anzi, è stato lui ad incoraggiare Hamilton per la gara del 12 maggio con un messaggio mandato dal suo lettino di ospedale. Un augurio di buona fortuna, che lo staff della Mercedes ha mostrato al pilota la mattina del Gran Premio. “Harry mi ha dato l’ispirazione che cercavo e spero che stia guardando, perché gli dedico la mia vittoria e cercheremo di fare qualcosa di speciale per lui”, ha dichiarato Lewis dopo aver tagliato il traguardo.

Una promessa è una promessa. È per questo che, poche ore dopo la gara, davanti la casa della famiglia Shaw a Merstham, nel Surrey, è apparsa una monoposto W10 della Mercedes con il numero 44, di dimensioni reali, che Hamilton e la sua scuderia hanno regalato al piccolo Harry.

Non solo: nel regalo erano compresi anche un paio dei guanti da corsa del pilota e il trofeo vinto in Spagna poco prima. Un’emozione grandissima per i genitori: “Harry non ci credeva che Lewis stesse parlando di lui e ora lo considera in assoluto il suo migliore amico, che per un bambino di cinque anni è davvero fantastico”. Chapeau, mister Hamilton.

Hamilton: la Mercedes W125 sfida lo Spitfire - VIDEO