Continua il percorso di sviluppo di nuova Mercedes GLA. Il crossover è atteso nel corso del 2020 e andrà ad affiancare il suv GLB, proposta inedita per la casa di Stoccarda, anticipata negli ultimi mesi. Avranno dimensioni e ruoli chiaramente diversi, GLA resterà più vicina alle proporzioni e ingombri di Classe A 5 porte, dove, invece, GLB sfora i 4 metri e 60 di lunghezza.

Tuttavia, non si “appiattirà” esattamente sulla berlina. Avrà soluzioni specifiche, di stile e assetto, più di quanto non sia avvenuto con la prima generazione. Ci sarà, chiaramente, il trasferimento totale delle soluzioni infotainment MBUX e delle motorizzazioni, sulla medesima architettura della berlina.

GLB Concept debutta a Shanghai

Le foto spia dei muletti, dopo i test su base Classe A appena rialzata da terra, rivelano indicazioni importanti, a cominciare da un possibile posteriore con un portellone ad hoc, forse in grado di incrementare la versatilità di carico, con un’apertura più ampia e regolare. È uno dei dettagli che potrebbero differenziare Mercedes GLA dalla berlina.

Stilisticamente cambierà l’attacco degli specchietti, alla base del montante A e non sul pannello porta. Portiere differenti che potrebbero dare spazio per una linea di fiancata differente.

Mercedes Classe A 35 AMG: la prova su strada

Piuttosto marcato è l’incremento dell’altezza da terra, con una luce tra ruota e passaruota generosa. Non mancheranno i binari portatutto al tetto