Una soluzione pratica, ecologica ed economica. Sono questi i tre punti di forza dell’offerta del car sharing E-Vai, il modo ideale per muoversi nelle diverse città della Lombardia e gli aeroporti di Malpensa, Linate e Orio al Serio.  La flotta E-Vai è composta da  automobili omologate per il trasporto di 4/5 persone, con veicoli di ultima generazione a basso impatto ambientale, di cui la quasi totalità elettrica.

La prenotazione si fa online o tramite App. Le tariffe risultano particolarmente vantaggiose e si paga solo per l’effettivo utilizzo della vettura. Oltre a questo, non è prevista una quota d’iscrizione.  

Grazie a più di 100 E-Vai Point, le auto sono nei luoghi strategici (aeroporti, stazioni, piazze, ospedali, università) di oltre 30 località lombarde. E-Vai offre servizi non solo per i cittadini, ma anche per aziende, private e pubbliche, per ottimizzare i costi della mobilità aziendale.

E-Vai si contraddistingue per 4 primati che mantiene come pioniere assoluto:

  1. Primo car sharing su base regionale e non solo urbana;
  2. Primo car sharing integrato con il servizio ferroviario regionale;
  3. Primo car sharing a prevalenza elettrico;
  4. Primo car sharing presente nei principali aeroporti lombardi.

PERCHÉ NASCE E-VAI

E-Vai nasce nel 2010, all'interno di FNM, da un’analisi realizzata sulla mobilità che ha mostrato che la maggior parte dei cittadini abita in un raggio di 5 km di distanza dalla stazione, rispetto la rete ferroviaria gestita da FERROVIENORD. In questo scenario è apparso cruciale creare un nuovo servizio di mobilità per potenziare l’intermodalità dei trasporti a emissione 0.

E-Vai nasce, dunque, con l’obiettivo di offrire un servizio di car sharing elettrico, sostenibile e regionale, oltre che conveniente e fruibile per i cittadini. I vantaggi che ne derivano sono molteplici: da un immediato risparmio legato al passaggio dal possesso all’utilizzo di un’auto ad una migliore qualità della vita in un ambiente meno inquinato. Dal 2010 ad oggi grazie alle macchine E-Vai si sono risparmiate 1.000 tonnellate di CO2.

I NUMERI DI E-VAI

Oggi E-Vai è presente in 32 stazioni ferroviarie, nei 3 aeroporti lombardi e in oltre 50 Comuni.

Nel 2019 sono programmati investimenti che porteranno a raddoppiare la flotta di auto elettriche e incrementare del 50% gli E-Vai Point.

Gli iscritti al servizio sono quasi 50.000, con 60,000 ore all’anno di utilizzo. La durata media dei noleggi è pari a 3 ore e le percorrenza media tocca i 45 km.

E-VAI: SERVIZI DI MOBILITA' CONDIVISA

E-Vai propone differenti soluzioni di car sharing per i cittadini lombardi,  gli enti pubblici, le aziende e i privati:

  • E-Vai Public: dedicato alle amministrazioni comunali;
  • E-Vai Easy Station: riservato ai pendolari e alle aziende che operano in prossimità delle stazioni ferroviarie;
  • E-Vai Regional Electric: dedicato ai privati per muoversi facilmente tra città, aeroporti e stazioni;
  • E-Vai Corporate, flotta aziendale elettrica condivisa dalle aziende con i propri dipendenti. 

 

Servizi unici nel settore, come E-Vai Public che offre il car sharing a tutti i comuni lombardi anche di piccole e medie dimensioni. Un caso unico in un settore dove i servizi di sharing mobility, oggi non sono ancora presenti.            

Il modello del servizio è semplice ed efficiente: l'auto viene utilizzata dall'amministrazione comunale durante l’orario d’ufficio, mentre fuori dagli orari di utilizzo dell’ente pubblico e i weekend, il veicolo è disponibile come car sharing per tutti i cittadini del comune.

Lo stesso schema viene applicato alle aziende per E-Vai Corporate, con la differenza che ad utilizzare l’auto al di fuori degli orari aziendali è il dipendente dell'azienda stessa.

Una filosofia simile mantiene il terzo modello, E-Vai Easy Station: in questo caso l’auto è condivisa tra i pendolari che arrivano nella stazione ferroviaria e le aziende ed enti limitrofi. La stazione ferroviaria diventa, quindi, un vero e proprio hub di molteplici servizi per tutti.

E-Vai ha sviluppato anche prodotti specifici per il settore turismo, offrendo a strutture turistiche come alberghi, residence o camping i propri servizi di mobilità elettrica a disposizione sia del gestore della struttura che dei clienti.

L’obiettivo è creare entro il 2023 una rete integrata di servizi sempre più capillare in tutta la Regione Lombardia.

E-VAI PER CHI VIAGGIA PER LAVORO

E-Vai offre servizi non solo ai pendolari lombardi, ma anche ai numerosi viaggiatori che arrivano in Lombardia per lavoro, grazie alla presenza nei tre principali aeroporti, Malpensa, Linate e Orio al Serio, e nelle principali stazioni ferroviarie della Regione, nonché in 30 comuni lombardi. I viaggiatori hanno la possibilità di muoversi sul territorio lombardo in maniera sostenibile ed ecologica, godendo inoltre di tutti i vantaggi di un mezzo elettrico, quali ad esempio l’accesso alle aree ZTL a traffico limitato e ai parcheggi gratuiti sulle strisce blu o gialle nelle principali città. Un notevole vantaggio economico e psicologico sia per il lavoratore in trasferta che per la sua azienda.

E-VAI E L’INNOVAZIONE

E-Vai è coinvolta in due importanti progetti europei che puntano all’innovazione:

I-SharE Life: Il progetto Europeo, coordinato da FNM, in partenariato con ASSTRA, E-Vai, Nordcom, Poliedra, Dyvolve e Città di Osijek.

l principale obiettivo del progetto è ridurre gli inquinanti dei carichi atmosferici, attraverso la sperimentazione di un innovativo modello di car sharing elettrico.

L’innovazione risiede, non solo nell’uso di veicoli elettrici, ma nella loro condivisione in modalità diverse e in differenti intervalli orari. In questo modo l’intera catena intermodale, prevista dal progetto, risulta essere a zero emissioni inquinanti.

I-SharE LIFE punta a dimostrare la fattibilità tecnologica ed economica dei modelli di servizio di car sharing su misura per le aree urbane più piccole, al fine di facilitare l’adozione della mobilità elettrica e condivisa in altri contesti urbani.

Per raggiungere questi obiettivi sono stati proposti cinque diversi modelli di servizio di car sharing, in quattro comuni italiani (Bergamo, Bollate, Busto Arsizio e Como) e uno in Croazia, nella città di Osijek, per un totale di 50 veicoli messi a disposizione da E-Vai.

E-Vai è, inoltre, uno dei tre partner italiani (insieme a FCA e CNR, che è il leader del progetto) selezionati e coinvolti nel Progetto CarE-Service, finanziato dalla Commissione Europea nell'ambito del programma Horizon2020, che ha l’obiettivo di dimostrare la fattibilità di progetti innovativi che riguardano il riciclo, in logica economia circolare, di componenti di veicoli ibridi ed elettrici, che consentiranno di offrire nuovi modelli di business ad alto valore aggiunto e servizi di mobilità su misura per i cittadini europei.

Questo obiettivo potrà essere raggiunto dal Progetto attraverso: l'istituzione di nuove catene di valore circolari per il riutilizzo di componenti di veicoli elettrici/ibridi ad alto valore aggiunto; generazione di nuovi mercati dei servizi per una mobilità sostenibile; dimostrazione dei mercati economici, sociali e della sostenibilità ambientale e creazione delle condizioni per un ampio sfruttamento dei risultati nell'ambito dell'Unione europea”.

E-Vai ha anche in corso un progetto di sperimentazione insieme a Be Charge, società dedicata alla diffusione delle infrastrutture di ricarica, di un sistema innovativo di gestione delle colonnine di ricarica e dei relativi spazi, sia ad uso pubblico che riservata al car sharing E-Vai.

L’obiettivo è quello di identificare la metodologia più efficace per la diffusione della mobilità elettrica

attraverso un’infrastruttura di ricarica capillare. In particolare, la finalità sarà quella di integrare il sistema di

gestione della flotta di E-Vai con il sistema di gestione delle infrastrutture di Be Charge, per consentire un

utilizzo al pubblico dei punti di ricarica nei periodi in cui non è prevista la presenza delle auto del servizio E-

Vai, diventando vere e proprie stazioni disponibili per tutti, e l’utilizzo da parte di E-Vai delle infrastrutture

pubbliche di Be Charge.