Più che di un vero e proprio restyling, Renault Koleos 2019 si regala piccole novità che ne migliorano anzitutto il comfort di marcia, oltre a offrire maggior potenza sul Diesel top di gamma.

Frontale, nuovo stile

Cambia, vero, lo stile del frontale, appena nel motivo della griglia e nell’introduzione di profili cromati sul paraurti, nonché nuove slitte color silver sui paraurti anteriori e posteriori. Esteriormente, nuovi disegni dei cerchi da 18 e 19 pollici, una tinta carrozzeria color rosso prima assente e l’offerta di un tetto panoramico (optional) esteso fin sulla seconda fila di sedute.

Gli interni

Non stravolgono certo l’impianto del SUV medio, così sono di maggior interesse le ottimizzazioni introdotte all’interno. Il comfort di marcia risulta incrementato dalla proposta di sedute anteriori con il cuscino estendibile, per un miglior supporto alle gambe di guidatore e passeggero.

Sedili offerti con regolazione elettrica a 6 vie e supporto lombare, oltre a prevedere la ventilazione e il riscaldamento, nella specifica più completa. Soluzioni alle quali sommare la funzione massaggio destinata, però, al solo sedile di guida.

Attenzioni dedicate anche ai passeggeri posteriori, con una panca adesso dotata di schienali reclinabili su due posizioni. Aumentano i vani portaoggetti sparsi nell’abitacolo, complessivamente valgono 35 litri extra, su un bagagliaio ovviamente confermato a 579 litri (1.795 litri in configurazione 2 posti).

Detto dei nuovi inserti in plancia, color cromo satinato, si rinnova anche la multimedialità di Renault Koleos 2019. Il sistema R-Link continua a essere offerto in versione 7 o 8,7 pollici, con navigatore satellitare e interfaccia Apple CarPlay e Android Auto. Interfacce ottimizzate per il formato verticale dell’infotainment, adesso i due sistemi si adattano automaticamente all’orientamento del display.

I motori

Importante novità anche sull’offerta di motorizzazioni, due Diesel, 1.7 litri Blue dCi da 150 e 2.0 da 190 cavalli. Il primo esprime 340 Nm di coppia ed è proposto esclusivamente nella versione 2 ruote motrici.

Il Diesel 190 cavalli beneficia di un incremento di potenza di 15 cavalli, eroga 380 Nm di coppia ed è proposto di serie con trazione quattro ruote motrici on-demand, completa della funzione blocco del differenziale per una ripartizione 50:50 della coppia tra i due assi, sebbene solo fino ai 40 km/h.

Entrambe le proposte 2.0 Blue dCi adottano il cambio automatico X-Tronic di serie. Quanto ai consumi, il 150 cavalli – in attesa del dato registrato sul 190 cavalli – dichiara consumi nel ciclo combinato pari a 5,4 litri/100 km.