La guida autonoma, o assistita a livelli molto avanzati, è una delle chiavi di successo a breve termine sul mercato dell’auto. Hyundai e Kia sono il quinto Gruppo mondiale, costantemente in crescita, e non si lasciamo scappare l’occasione.

Il colosso sudcoreano ha investito 30 milioni di dollari per acquisti una quota di minoranza presso Aurora, start-up californiana specialista nella guida autonoma. Che collabora anche con FCA.

Il primo passo importante di un progetto iniziato nel 2018 con la sperimentazione su Hyundai Nexo, il SUV elettrico alimentato a fuel cell (celle combustibile) a idrogeno.

La sinergia sarà estesa, con una prospettiva più strategica, ad ampio respiro. Che culminerà anche con la realizzazione di una piattaforma modulare dedicata ai modelli guida autonoma. Il futuro è dietro l’angolo, Kia e Hyundai hanno dichiarato che produrranno per il mercato auto self drive di livello 4 entro il 2021.

Nello stesso periodo sarà lanciata una flotta sperimentale di robot-taxi. Aurora ha conseguito un’autorevolezza peculiare nel campo del self-drive. Lo dimostrano i 700 milioni di dollari incassati dal 2017 quali finanziamenti. La startup è considerata molto promettente.