Sarà prossima l’ora delle decisioni irrevocabili per la svolta elettrica, ma il Diesel tiene banco. Anzi il super Diesel. Questo è quello che si ritrova sotto il cofano uno dei modello più prestigiosi e di tendenza di Audi, SQ8 TDI per l’appunto. Il grande SUV-Coupé.

E per la precisione si tratta di un bi-turbo Diesel V8 di 4.0 litri capace di erogare 435 cavalli e 900 Nm di coppia da soli 1.250 giri. Un “tiro incredibile, unito alla trazione integrale quattro e al cambio automatico Tiptronic a otto rapporti.

Il tutto permette ad Audi SQ8 TDI di accelerare da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi, mentre la velocità è limitata elettronicamente a 250 chilometri orari.  L’otto cilindri beneficia del surplus delle due turbine, che operano in modo sequenziale, garantendo la spinta sia in basso sia in alto.

Non solo potenza

L’elettrificazione è light, consiste nel compressore elettrico che aiuta le turbine, azionato dalla rete a 48 V. A sua volta alimentata da una batteria agli ioni di litio che beneficia dell’energia recuperata e poi fornita da un alternatore. Un sistema mild hybrid, che permette di veleggiare tra 55 e 160 km/h per 40 secondi e di azionare lo start/stop da chilometri orari. Il tutto per contenere il consumo di gasolio fino a 0,5 litri/100 km.

Nel corredo di SQ8 TDI sono presenti le sospensioni pneumatiche adattive sport (assetto variabile di 90 mm), pneumatici da 21 pollici, servosterzo progressivo, e il sound actuator per incattivire il canto del V8. A richiesta le ruote posteriori sterzanti, i cerchi da 22 pollici, i freni carboceramici e il differenziale sportivo.

L’occhio vuole la sua parte, infatti non passano inosservati i quattro terminali di scarico, protezioni, finiture in look alluminio all’esterno mentre in abitacolo sono notevoli i sedili anteriori sportivi in pelle e Alcantara. Completa la dotazione di bordo, con la primizia dell'assistente vocale Amazon Alexa.