Gamma più ricca per Citroen C5 Aircross. Il suv compatto replica il livello di potenza del BlueHdi 2 litri e lo propone con motore benzina PureTech. Un millesei turbo da 181 cavalli, che eroga 250 Nm di coppia motrice a 1.750 giri/min, valore 20 Nm superiore al PureTech 130 cavalli 1.2 litri.

Turbo in grado di regalare vivacità ai 1.400 kg di C5 Aircross, che accelera in 9 secondi netti da zero a cento orari e raggiunge i 216 km/h con il PureTech 180.

La trasmissione abbinata di serie è l’automatico EAT8, mix motore-cambio dal quale emergono consumi dichiarati in 5,7 litri/100 km nel ciclo misto, con emissioni di Co2 tra i 129 e i 132 g/km.

L’unità PureTech è dotata di fasatura variabile lato aspirazione e scarico, nonché di valvole ad alzata variabile. 

Il test di Citroen C5 Aircross 180 cv Diesel e benzina

Gli allestimenti nei quali è possibile scegliere C5 Aircross PureTech 180 sono il Feel e lo Shine, proposta rispettivamente intermedia e top di gamma del suv. Il prezzo parte da 33.200 euro per Feel, 35.700 euro per Shine.

LO RITROVEREMO SU C5 AIRCROSS PHEV

1.6 180 cv che sarà il motore destinato alla versione ibrida plug-in, in arrivo a inizio 2020. Ai 180 cavalli si sommerà la quota del motogeneratore elettrico – installato sul cambio automatico a 8 marce –, una soluzione che, all’interno di PSA, ha prodotto già un sistema da 225 cavalli nella versione 2 ruote motrici e 300 cavalli in quella quattro ruote motrici con due motori elettrici.