Corvette C8 sta arrivando. Ultimi giri di pista al Nurbugring, prima della presentazione ufficiale del 18 luglio, quando scopriremo i dettagli della generazione che segna un cambiamento epocale. Si chiude un capitolo che ha reso la Corvette unica e riconoscibilissima.

Arriva il motore posteriore centrale, tecnica che stravolge totalmente il design. Le prestazioni sono destinate a compiere un netto salto in avanti, per potenza e contenuti tecnologici che faranno parte dello sviluppo della C8. L’ibrido, ad esempio.

I due muletti avvistati al Nurburgring e protagonisti del video del canale CarSpotterQVS non dicono nulla di nuovo in merito al design. Le soluzioni principali dell’aerodinamica sono da tempo riconoscibili, tra ampie aperture frontali e posteriori.

Di nuovo, sound allo scarico a parte, c’è una sbirciatina all’interno, sulla strumentazione digitale configurabile, che rivela una zona rossa del contagiri già prima dei 6.000 giri/min. Un indizio sufficiente a dire come, sotto al cofano, sia il V8 6.2 litri dell’attuale generazione, che verrà sviluppato per offrire un valore di potenza superiore ai 460 cavalli, il motore dell'esemplare in questione.

Motorizzazione con la trasmissione doppia frizione 8 marce, standard per tutte le Corvette C8 in arrivo. Arriverà anche con un V8 turbocompresso di cubatura notevolmente inferiore ai 6.2 litri, unità V8 turbo attesa a ricoprire il ruolo di componente endotermica del sistema ibrido.