L’elettrificazione passa, anche, dall’impiego di trasmissioni automatiche con un motogeneratore integrato. Dal 2022, ZF fornirà al Gruppo FCA la quarta generazione della sua trasmissione 8HP, aggiornata con l’integrazione di un compatto motore elettrico, con la versatilità di differenti punti di installazione sulla scatola del cambio.

É il secondo ordine singolo più importante collezionato dal marchio tedesco, dopo la commessa BMW - per il medesimo componente -, pochi mesi fa per un valore di circa 20 milioni di dollari.

SU QUALI MODELLI ANDRÀ

Dove troveremo l’automatico ZF – nella versione elettrificata e non – sui modelli di FCA? Verrà abbinato a motori con installazione longitudinale anteriore e trazione posteriore o quattro ruote motrici. Unità di segmento superiore, modelli destinati ad avere il brand Alfa Romeo, Maserati, Jeep.

“Siamo lieti d’essere stati eletti fornitore globale di trasmissioni da parte di FCA. Questo è il secondo ordinativo singolo più importante per il nuovo cambio 8HP e conferma la nostra strategia di concentrarci sulle auto ibride plug-in come una soluzione per tutti i giorno e sviluppare prodotti attrattivi in queste aree”, ha commentato Wolf-Henning Scheider, a.d. di ZF.

SPINTA ELETTRIFICATA DAL MILD AL PLUG-IN HYBRID

Tra le caratteristiche tecniche di rilievo del cambio elettrificato di ZF, il compattamento dell’unità di controllo idraulica, tale da permettere l’installazione dei componenti elettronici a gestione dell’unità elettrica. Motogeneratore elettrico che vale fino a 450 Nm di coppia motrice e 160 kW (217 cv) di potenza di picco, 80 kW (108 cv) continua, nell’applicazione ibrida plug-in.

Sarà possibile impiegare l’8HP anche in un sistema mild-hybrid a 48 volt, con una potenza del motogeneratore elettrico fino a 25 kW (34 cavalli).