Sul mercato interno, in Giappone, rivela le prime novità del restyling e cambia nome, dallo storico Demio sposa la “numerazione” globale. Mazda2 porterà gli interventi stilistici e tecnici anche su altri mercati, europeo incluso.

Nel segmento delle utilitarie si posiziona come una piccola “premium” alternativa, per l’attenzione ai materiali e la qualità percepita. I motori SkyActiv benzina 1.5 svettano per efficienza e bassi consumi, grazie al rapporto di compressione elevato. Niente turbo e downsizing, la filosofia piuttosto è del right-sizing.

Come cambia Mazda 2 a metà carriera? Introduce migliorìe sul fronte dell’insonorizzazione dell’abitacolo, interventi non ancora dettagliati, come le modifiche nelle caratteristiche delle sospensioni.

ADAS, STILE ED EFFICIENZA SUPERIORE PER TUTTI

Sul piano dello stile, la novità più evidente è nel diverso disegno della calandra, con i baffi cromati estesi al di sotto dei gruppi ottici, cromature diverse anche sul paraurti. La griglia nasconde la traversa portatarga, finora a vista.

Gruppi ottici che avranno un’offerta full led, inedito è il sistema adattivo a gestire i 20 led singoli dei fari. Arrivano anche sistemi di assistenza alla guida, come il cruise control adattivo con la funzione stop&go e il Lane Keep Assist.

Altra importante novità, piuttosto un'estensione della sua disponibilità, il dispositivo i-Eloop di recupero dell’energia presente su tutte le motorizzazioni, benzina e, in Giappone, Diesel con l'1.8 

All’interno, il sedile di guida avrà regolazione elettrica a 6 vie e funzione memoria, l’infotainment Mazda Connect si rinnova con l’interfaccia Apple CarPlay e Android Auto. Da verificare, su altri mercati, l’offerta del cambio manuale 6 marce in abbinamento a tutte le motorizzazioni.