A volte, saper attendere può risultare redditizio. Una lezione che avrebbe dovuto imparare il nonno di un ragazzo, John Temerian, che alla fine degli anni Sessanta ha venduto una Ferrari 250 GTO al prezzo di soli 9500 dollari. Inutile dire quanto la cifra sia bassa se rapportata al valore della macchina e all’inflazione di oggi. Ma andiamo con ordine.

LA 250 GUIDATA DA JOHN SURTEES

Il nonno di Temerian comprò un esemplare di Ferrari 250 GTO con volante a destra guidato da John Surtees nel 1968. Il costo dell’affare fu di 6800 dollari. Per farsi piacere una Ferrari, basterebbe già il nome. Aggiungiamo inoltre la fortuna di possedere un modello guidato dal campione del mondo Formula 1 1964 (titolo vinto proprio con la Rossa), e il godimento è fisiologico.

Ferrari, “Capolavori senza tempo” in mostra a Modena

L’INCREDIBILE VENDITA

E invece no. La 250 GTO non ha fatto colpo su nonno Temerian, che non l’ha apprezzata sin da subito, biasimandone in particolar modo il design. Su insistenza del figlio (il padre del giovane protagonista del video), la Ferrari è quindi stata venduta a Robert Sowers, noto collezionista di auto di Maranello.

La cifra guadagnata da nonno Temerian è stata però di soli 9500 dollari, che poi furono subito reinvestiti per comprare una Lamborghini Miura al figlio. Con i valori dell’inflazione di oggi, si tratta di 70mila dollari. Un prezzo davvero irrisorio per un modello di Ferrari 250 GTO, ancora oggi una delle macchine più care al mondo, venduta per decine di milioni di dollari. Se solo nonno Temerian avesse aspettato qualche anno…