Che la sicurezza su strada sia imprescindibile è un dato di fatto. Pedoni o piloti, di quattro e due ruote, devono guardarsi intorno e muoversi con cautela, in ogni occasione. In virtù di questa regola non scritta ma che vale per tutti, tante case automobilistiche lavorano al fine di sviluppare dispositivi di sicurezza sempre più tecnologici e all’avanguardia. Come il caso di Škoda, che già lo scorso anno ha manifestato, in teoria ma soprattutto in pratica, la volontà di dotare i propri modelli dei principali dispositivi di sicurezza attiva (ADAS).

Una crescita continua

L’adozione dei più recenti dispositivi ADAS di serie sui nostri modelli si inserisce perfettamente nel percorso di crescita continua intrapreso da Škoda negli ultimi anni e va di pari passo col totale rinnovamento della gamma modelli - afferma Francesco Cimmino, Brand Manager Škoda Italia -. Questa scelta da un lato accresce le dotazioni di serie dei nostri prodotti migliorandone l’equazione del valore e dall’altro sposta ancora più in alto l’attenzione al cliente e ai suoi reali bisogni, che fa parte da 120 anni del DNA Škoda”.

Inizio nel 2018, con Superb

Anno 2018, dicevamo. Tutto è partito con Superb, l’ammiraglia sulla quale Škoda ha deciso di intraprendere questo percorso. È stato quindi proposto, di serie, il Front Assistant per la frenata automatica in città, il radar ACC per il mantenimento attivo della distanza di sicurezza, il Lane Assistant per il mantenimento della corsia di marcia e, infine, il Blind Spot Detect, per il monitoraggio dell’angolo cieco.

Attualmente in prevendita, la nuova Superb è stata rinnovata nell’estetica e, in particolare, nella tecnologia di bordo. In attesa del debutto, previsto per la fine del 2019, della prima motorizzazione plug-in hybrid di Škoda: la variante iV.

Kodiaq 7-Tech e Scala 

Hanno continuato in questa direzione con Kodiaq 7-Tech, la versione del grande SUV che è stata dotati tutti gli ADAS di serie. Ma il vero passo in avanti c’è stato nel maggio scorso, quando il brand boemo ha lanciato la berlina Scala. Oltre a fare il suo ingresso in uno dei segmenti di mercato più competitivi, Škoda ha deciso di premere ancora di più l’acceleratore sull’ambito della sicurezza, con le tecnologie di guida assistita di Livello 2.

Skoda Scala G-Tec, a metano con brio e risparmio

La Casa ha fornito la berlina di un pacchetto che comprende Front Assistant con riconoscimento di pedoni e ciclisti, radar ACC di nuova generazione attivo fino alla velocità di 210 km/h e Lane Assistant. A questi si aggiunge, in caso, il nuovo sistema Side Assistant: la tecnologia è in grado di monitorare il traffico laterale fino a 70 metri dietro l’auto, ma riesce anche ad avvertire qualora si presentasse una situazione di pericolo nel momento del sorpasso. Infine, il Rear Traffic Alert: monitoraggio del traffico trasversale durante la retromarcia e frenata autonoma.