Lotus è pronta ad entrare in una nuova era. E lo fa partendo dal nuovo logo, svelato in occasione della presentazione della partnership siglata con il club inglese Norwich, neopromosso in Premier League, la massima competizione calcistica inglese.

NUOVO MARCHIO: L’EREDITÀ DI CHAPMAN

Il nuovo logo non si differenzia molto dal precedente: viene abbandonato l’effetto 3D in favore di un regolare 2D con caratteri a blocchi non più curvi ma dritti.

La tradizione del passato si fa sentire, come afferma anche il capo marketing Lotus Simon Clare: “L’azienda è tornata indietro al disegno tondo originale Lotus con un pensiero alla filosofia di Colin Chapman (fondatore della Casa nel 1952 e figura tra le più importanti di sempre nella storia dell’automobile, soprattutto sportiva, ndr): semplificare e aggiungere leggerezza”.

I colori non cambiano: rimangono infatti gli storici giallo e British Racing Green, il verde tipico delle macchine da corsa inglesi di un tempo.

I PROGETTI PER IL FUTURO

Il lancio del nuovo logo segue quello di Evija, la hypercar elettrica della Casa di Hethel, il quale si dice pronta ad investire sulla costruzione di nuovi modelli con un duplice obiettivo: allargare la gamma e sfidare gli altri marchi europei per la palma di miglior brand di auto premium.


Tra i progetti in cantiere, un’altra vettura sportiva e la realizzazione di un SUV.

Lotus Evija, leggerezza elettrica e prestazioni hyper