La super wagon è tornata. Audi RS 6 Avant è l’icona della familiare da corsa, capace di mettere in crisi anche Porsche e Ferrari. La quarta generazione di RS 6 Avant arriverà sul mercato nel primo trimestre 2020, portabandiera della gamma sportiva di Audi (RS sta per Renn Sport, ovvero corsa) riproponendo una formula vincente, con contenuti all’avanguardia.

Un mito che si rinnova e si espande, Audi ha molta fiducia in RS Avant 2020, per la prima volta proporrà il modello anche nel mercati nordamericani, USA e Canada. 

È tutta nuova

Inconfondibile e su un altro piano rispetto ad A6 Avant, rispetto alla quale mantiene solo tetto, porte anteriori e portellone posteriore. La carrozzeria è completamente diversa, con un cofano nuovo, con powerdome e fari (a richiesta i LED Audi Matrix RS con luce laser ) mutuati da RS 7 Sportback che la rendono decisamente più aggressiva. Ma soprattutto esibisce carreggiate più larghe di 40 millimetri ciascuna. Per un’impronta a terra di 80 millimetri in più, sia all’avantreno (1668 mm) sia al retrotreno (1651 mm). RS 6 Avant è più bassa di 20 millimetri rispetto ad A6 Avant. I cerchi di serie sono enormi, da 21”, ma in opzione di sono anche quelli da 22 pollici. Per chi vuole esagerare.

Vista in anteprima

Auto è antrata in contatto RS 6 Avant a Monaco di Baviera in anteprima. Spicca ovviamente la griglia anteriore a nido d’ape, altro marchio di RS, la contraddistingue, come lo spoiler e l’estrattore posteriore. Sono molti i dettagli dedicati e la personalizzazione è vasta, a partire dagli scarichi sportivi con minacciosi terminali neri. Optando per i programmi personalizzabili RS1 ed RS2, si personalizza anche la voce tonante del motore. Nel pacchetto sono disponibili 30 sistemi di assistenza alla guida e 13 colori di carrozzeria, con il Grigio Nardò, chiaro riferimento alle iper prestazioni. 

L'abitacolo mostra inserti in alluminio Race a finitura antracite. La plancia digitale, l’Audi virtual cockpit, esibisce indicatori specifici. Molto belli i sedili sportivi rivestiti in pelle Nappa e Alcantara. Tutto a tema, non c'è che dire.

La scheda tecnica

l cuore è il pezzo forte. Il V8 TFSI è un 4 litri biturbo capace di 600 cavalli di potenza e 800 Nm di coppia, disponibile da 2.100 giri. Permette prestazioni eccelese: accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,6 secondi. Ne impiega 12 per arrivare ai 200 orari. Con il pacchetto opzionale Dynamic Plus si sblocca la velocità massima da 250 autolimitati a 305 km/h.

Il powertrain di Audi RS 6 Avant è mild hybrid, con un sistema a 48 Volt che recupera energia nella fasi di decelerazione e aiuta a veleggiare quando si rilascia il pedale del gas tra i 55 i 160 km/h. Per in risparmio dichiarato di 0,8 litri/100 km nel ciclo medio di consumo. All’efficienza contribuisce anche la disattivazione di 4 cilindri quando non è richiesta tutta la potenza. I consumi dichiarati sono di 13,1 litri/100 km e le emissioni di 297 g/km di CO2. Ovvio, avvicinabili col piede di fata, che difficilmente avranno i fortunati proprietari.

Secondo copione, il V8 è abbinato al cambio automatico a 8 marce tipronic e alla trazione integrale quattro. In condizioni di marcia normali, il differenziale centrale autobloccante ripartisce la coppia secondo il rapporto 40:60 tra avantreno e retrotreno. Optional dinamico di grande efficienza è il  differenziale sportivo posteriore, che distribuisce attivamente la coppia tra le ruote del medesimo asse. Sono di serie le sospensioni pneumatiche adaptive air suspension. Garanzia di polivalenza, al pari del il bagagliaio che offre una capacità di 565/1.680 litri.