Nell’immaginario collettivo, quando viene pronunciato il nome DeLorean il pensiero va, inevitabilmente, alla saga di "Ritorno al Futuro", il franchise con cui il regista Robert Zemeckis diede vita a un vero e proprio fenomeno di massa. Marty McFly (Michael J. Fox) e Emmett “Doc” Brown (Christopher Lloyd) sono ormai di famiglia per tutti i quarantenni che, all’epoca, sognavano di viaggiare nel tempo.

10 auto che hanno fatto la storia del cinema (e degli Oscar 2019)

Un solo modello prodotto

La DeLorean Motor Company, fondata da John DeLorean nel 1975 e poi chiusa nel 1983, realizzò una sola auto: la DMC-12, di cui vennero prodotte circa 9mila unità. Il dato risulta essere incerto, perché l’associazione dei proprietari della vettura afferma che in realtà le auto uscite dalla fabbrica furono 8583.

Dozzine di DeLorean, che per viaggiare nel tempo aveva bisogno di una potenza equivalente a 1,21 gigawatt - ossia la scarica di un fulmine - sono state messe al riparo, in Florida, per non essere vittime dell’uragano Dorian che sta devastando le coste orientali degli Stati Uniti. L’impianto dove sono state stipate le vetture è uno dei quattro della Casa americana e, come si può vedere dalle immagini della pagina Facebook della DeLorean Motor Company Florida, non è usuale poter vedere tante DeLorean tutte insieme.

Nuova vita per la DCM-12

La vettura di Marty e Doc, diventata ormai un culto per gli appassionati al pari della Porsche di James Dean, sta pian piano ritornando in auge sia perché nel 2007 un’azienda omonima ha comprato i diritti promettendo di ricominciare a produrre la storica DMC-12, sia perché Alec Baldwin, quest’anno, ha interpretato proprio John DeLorean nel biopic “Framing John DeLorean”.