Padova è pronta ad accendersi con il tradizionale appuntamento dedicato al mondo delle auto e delle moto d’epoca: dal 24 al 27 ottobre la Fiera di Padova ospiterà l’edizione 2019 del Salone. Nel 1983 veniva istituita l’esposizione Auto d’Epoca, che nel 1990 sarebbe poi diventata Salone. Una crescita esponenziale nei trent’anni di attività avrebbe portato fino all’introduzione delle moto d’epoca – nel 2015 – e nel 2018 la manifestazione avrebbe raggiunto lo status di mercato d’epoca più grande d’Europa, con circa 5.000 mezzi in esposizione e 120mila visitatori.

SALONE, LE VARIE CATEGORIE

Varie categorie presenti all’esposizione. Le auto classiche, quelle prodotte fino al 1970, rappresentano una fetta importante del Salone. Le auto da sogno comprendono esempi di alta tecnologia o vetture che hanno legato il proprio nome a eventi o personaggi storici; le Instant Classic sono modelli nuovi, ma che hanno già prenotato un posto nella storia come pezzi di sicuro interesse futuro. Moto d’epoca, ricambi e accessori storici e cimeli del mondo dei motori completano un’offerta senza paragoni che gli appassionati potranno ammirare nella quattro giorni di ottobre.  

IL PROGRAMMA

Nella giornata del giovedì andrà in scena l’anteprima della manifestazione, una delle più importanti – se non la più importante – del settore. L’orario di apertura è previsto dalle 9 fino alle 18, mentre negli altri giorni sarà possibile visitare il salone per un’ora in più, fino alle 19. I prezzi variano a seconda della giornata, è possibile sottoscrivere diversi tipi di abbonamento e sono previsti sconti e riduzioni per categorie protette, bambini e ragazzi.

INDICAZIONI STRADALI

Arrivare alla Fiera di Padova è possibile dagli aeroporti di Verona, Treviso e Venezia tramite i bus navetta. La Fiera è distante dieci minuti a piedi dalla stazione di Padova. Per chi si muove in auto, dalla A4 si esce a Padova Est o Padova Ovest, mentre per quanto riguarda la A13 l’uscita consigliata è Padova Sud. Da lì in poi le indicazioni sono chiare e frequenti.