L'Italia non è un paese per spider. La terra del sole non ama le scoperte, come confermano di dati di immatricolazione: da gennaio a maggio solo lo 0,6% delle vendite, 6.123 vetture appartegono alla categoria delle cabrio o spider. 

Lo ribadisce anche la ricerca presentata dall'autorevole Autoscout24, leader europeo di annunci di vetture. Secondo il quale lo stati più sensibile alla guida “vento fra i capelli” è la Spagna dove si è registrata la maggiore percentuale di ricerche di vetture scoperte rispetto al totale con il 7,28%. E a ruota ci sono i nordici. Seconda, infatti, si piazza l’Olanda con il 7% per cento di ricerche sul totale, quindi la Germania con il 6,96% e il Belgio con il 6,90%. Fanalino di coda proprio l’Italia dove la ricerca di vetture decappottabili pesa per il 5,35% del totale. In ogni modo molto più alta della quota effettiva di mercato. Molti sognano, pochi comprano.

Le scoperte più ambite sono le tedesche. In queste cinque nazioni chi non rinuncia a viaggiare con il cielo sopra la testa sceglie con una netta prevalenza di Porsche, Bmw e Mercedes. I modelli di queste case, infatti, si piazzano nei primi quattro posti.

In Spagna in cima alla classifica spicca la supercar Mercedes SL; in Germania batte tutti la Bmw Serie 3; in Olanda la più ricercata è la Bmw Serie Z; in Belgio vince ancora la Bmw Serie 3.

E l’Italia la più ricercata è risultata ancora una volta la Porsche Boxster, seguita dalla sorella maggiore, la 911, terza la Bmw Serie Z. Quarta l’intramontabile simbolo della casa bavarese, la Bmw Serie 3, quinta la piccola e agile citycar Smart forTwo. Nella sesta posizione l’unica italiana di questa classifica, l’Alfa Romeo Spider. La scoperta del Biscione precede la Mercedes SL, settima. Ottava l'inossidabile Mazda Mx-5. Poi l’Audi TT Roadster la Mercedes SLK. Ma rimangono quasi tutte nei clic ...