Abbiamo guidato la nuova Clio R.S., che adotta il 1.6 benzina turbo, atteso in F.1 anche se con ben altre fogge (V6, non 4 cilindri), che sulla Renault eroga 200 cavalli - praticamente come il 2 litri che va a sostituire - e dotato di una coppia di 240 Nm già a 1750 giri. Il tutto si traduce con un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 6"7, una velocità massima di 230 km/h mentre i 1000 metri da fermo sono coperti in 27"1. Il tutto grazie alla sinergia col nuovo cambio a doppia frizione a 6 rapporti (EDC steering wheel paddles) di serie, che regala un buon feeeling al volante.

Votata a un uso più promiscuo, buona per tutti i giorni, la nuova Clio R.S., che ha un prezzo di 23.500 euro, pur con il telaio Sport risulta più docile, morbida per i puristi, rispetto al passato, ma è sufficiente la semplice pressione di un pulsante per "scatenare l'inferno". Tre le modalità di funzione, Normal, Sport e Race, che modificano la mappatura della trasmissione (tempi cambio marcia), del motore (risposta al pedale e sonorità), il comportamento dell’ESP, l’ASR e la sensibilità del servosterzo. C'è anche il Launch Control, inedito su una sportiva compatta, aiuta a gestire integralmente le partenze da fermo su pista e per chi vuole viaggiare sempre "racing" a 1.000 euro è disponibile il Telaio CUP abbinato ai cerchi 18”.

Francesco Forni