Dicono che 3 sia il numero perfetto. Certamente ricorre in più di un’occasione per il modello dell’Audi che lo usa come sigla di identificazione.

Il restyling della A3 arriva infatti puntuale dopo 3 anni dal momento del lancio della terza generazione della vettura.

L’operazione riguarda tutte le versioni in listino: 3 porte, Sportback, Cabriolet e berlina a 3 volumi. Come avviene puntualmente in queste occasioni, i ritocchi sono anzitutto di carattere estetico, con la calandra che è stata allargata e leggermente abbassata.

Con lo scopo di rendere più sportiva ed aggressiva la linea, i fari sono diventati più sottili e sono comparse due prese d’aria nella zona inferiore del paraurti. I proiettori, bixeno di serie, possono diventare a led in opzione, anche dotati della tecnologia Matrix. Nella zona posteriore si possono notare un nuovo diffusore, anch’esso pensato per dare più sportività all’insieme, nuove luci e indicatori di direzione di tipo dinamico, già visti su altri modelli del marchio di Ingolstadt.

A bordo c’è la possibilità di avere su richiesta il Virtual Cockpit, la strumentazione digitale configurabile introdotta dapprima sulla TT. Si basa su uno schermo ad alta risoluzione da 12”3 con funzionali comandi anche al volante. Debuttano anche interessanti sistemi, tra cui quello di assistenza alla guida nel traffico già visto sulla Q7, che segue il veicolo che precede mantenendosi nei limiti di corsia sino a 65 km/h di velocità.

Sotto il profilo meccanico è da segnalare il debutto della versione 1.0 TFSI mossa da un turbo a benzina a 3 cilindri da 115 cavalli. È nuova inoltre la 2.0 TFSI da 190 cavalli con un motore studiato in funzione della migliore efficienza. Per quanto riguarda la sportivissima S3 quattro con il motore di 2 litri, la potenza è salita da 300 a 310 cavalli con un aumento della coppia massima da 380 a 400 Nm. In prova con le versioni Sportback, la A3 conferma ovviamente le doti di stabilità ed equilibrio già facilmente apprezzabili in precedenza.

Il piccolo motore 1.0 TFSI non sfigura, risultando bene utilizzabile in un ampio arco di giri oltre che in grado di fornire prestazioni discrete. La velocità massima è di 206 km/h con un tempo di 9”7 per passare da 0 ai 100 orari, indifferentemente con cambio manuale a sei marce oppure DSG a sette marce. La S3 Sportback spinge in maniera progressiva, con il motore che permette di accelerare da 0 a 100 km/h in 5”3 se dotata di cambio manuale e in 4”5 con il DSG.

Per quanto riguarda i prezzi, dovrebbero essere simili a quelli precedenti. Di sicuro si sa che la 1.0 TFSI Sportback parte da 28.000 euro, con la 2.0 TDI da 150 cavalli in listino a partire da 29.900. Con gli ordini già aperti, le prime consegne sono previste per luglio.