La tendenza delle versioni simil-Suv derivate da auto di serie che avrebbero poco a che fare con le escursioni in puro off-road, trova nella Volvo V40 Cross Country uno dei modelli più riusciti e apprezzati.

Questa familiare premium compatta (è lunga 4,37 metri) e dal design piacevole, ha ricevuto infatti un aggiunta di sportività in questa variante più alta da terra di 4 cm e che presenta protezioni sottoscocca attorno ai paraurti in stile sport utility.

Il risultato finale è elegante e degno di nota e fa passare in secondo piano anche qualche piccola perplessità legata alla capacità del bagagliaio (solo 335 litri). E alla lentezza del cambio automatico PowerShift di derivazione Ford proposto sulla versione da noi guidata: la top di gamma D3 Summum che offre di serie cerchi da 17”, inserti realizzati in un bel mix di pelle Agnes e alluminio nell’abitacolo e fari a Led.

Il turbodiesel D3 che la spinge è un riuscito compromesso tra i turbodiesel Volvo in gamma, quindi tra il D2 da 120 cv e il potente D4 da 190 cv. I 150 cv erogati dal due litri garantiscono prestazioni più che buone: 210 km/h la velocità di punta e 8”5 per lo 0-100 a fronte di un consumo dichiarato 26 km/litro.

Chi desidera di più dovrà puntare sulle altre motorizzazioni a benzina, tra le quali spicca la T4 da 190 cv, l’unica disponibile con la trazione integrale AWD per la quale Volvo offre un più reattivo cambio automatico sequenziale a otto rapporti.