L’avvento del WRC e il debutto in TCR hanno fatto bene al prodotto a marchio Hyundai, pronta a lanciare sul mercato il primo modello del reparto N. Proprio quello destinato alla realizzazione delle vetture sportive del brand coreano, diviso tra la sede di Namyang in Corea del Sud e quella tedesca di Russelsheim; che vanta il Nurburgring come sito di sviluppo delle proprie sportive stradali (e non solo).

Una premessa che incalza la curiosità che ruota attorno alla nuova Hyundai i30 N. Auto nata e pensata da tecnici ed ingegneri di provenienza Bmw M Sport e Mercedes-AMG. Un plotone che da valore aggiunto al braccio armato Hyundai, che ha messo a frutto la propria esperienza per mettere in strada (ma pure in pista) una hot hatch prestazionale e divertente. Questo quanto scritto nero su bianco, confermato però da questa nostra prima presa di contatto. 

Due le versioni che saranno disponibili a listino. La prima, da 250 cavalli, e la seconda da 275. Stesso valore di coppia motrice, 353 Nm, che possono arrivare sino al picco di 378 Nm grazie alla funzione di overboost. Per il resto, la variante “normale” e quella equipaggiata con il Perfomance Pack si distinguono per i cerchi da 19” della più prestazionale (altrimenti da 18”), e il differenziale a slittamento limitato (LSD) a gestione elettronica. Anche l’impianto frenante maggiorato propende a favore di quella da 275 cv, che conta di pneumatici specifici Pirelli P Zero