Affermare che sia l’unica del suo genere non è sbagliato. La nuova Cupra Ateca è infatti la prima vera Suv sportiva del proprio segmento. Perché di Sport Utility Vehicle con prestazioni da supercar oggi è pieno il mondo, ma nessuno si era ancora offerto al grande pubblico. Una differenza non da poco in un mercato così segmentato. 

E poi la Ateca è il primo modello della gamma spagnola che inaugura il brand Cupra. La divisione sportiva di Martorell che rilancia le quotazioni del Gruppo catalano. E il cui intento non dovrebbe limitarsi ad esaltare gli appassionati di tuning. Ecco perché la scelta di iniziare la propria avventura con un Suv è abbastanza significativa sul futuro Cupra. Suv che alza il baricentro del potenziale su strada promosso dal pianale Mqb e non solo. Qui il piatto forte è l’unità EA888 capace di sviluppare 300 cavalli potenza massima. Si tratta ovviamente del celebre 2.0 TFSI che, a seconda dei modelli e dei brand, ha solcato l’intera gamma di sportive del Gruppo Volkswagen. 


Coadiuvato dalla trazione integrale 4Drive, è accoppiato ad un cambio doppia frizione DSG a sette rapporti. Particolare non da poco, visto che la Leon dotata della stessa unità è accoppiata al DSG a sei marce. Nozioni da appassionati del genere, che raccontano il nuovo modello Cupra.

Per quanto riguarda la nostra prima presa di contatto, la modalità è stata alternativa rispetto al solito. Essendo stati passeggeri di un pilota del calibro Jordi Jené. Pilota che da anni lavora a stretto contatto con Seat e di conseguenza con Cupra. Una breve scorribanda tra le montagne nei dintorni di Martorell per saggiare dal “posto sbagliato” il modus operandi del Suv Cupra. Suv che beneficia dell’esperienza di Seat Leon ST Cupra 4Drive per la regolazione del sistema di trazione integrale. Quanto al fattore estetico, al di là di quanto visto al Salone dell’auto di Ginevra, il modello su cui siamo saliti a bordo era in tutto e per tutto un muletto. Quindi fatta eccezione per lo scarico formato da quattro terminali, era conformato esattamente come una normale Seat Ateca in allestimento FR, il più sportivo della gamma. Maggiori dettagli arriveranno prossimamente, per il momento meglio godersi la chiacchierata con il nostro autista d’eccezione Jordi Gené nel video qui sotto.